chitarra elettrica con Ignazio Serventi

CORSO I.P.G

INTENSIVE PROFESSIONAL GUITAR

 

Il corso è indirizzato ad un studio professionale e specializzato della chitarra elettrica sui suoi aspetti più tipici, e allo stesso tempo, uno studio di ricerca creativa.

Il corso è diviso in programmi già definiti, sia in ambito teorico che strumentale.

“Il corso è rivolto allo studente che vuole approfondire o iniziare un percorso professionale sulle tecniche applicate e sul suono dello strumento, che sarà affiancato alla parte teorico-armonica della musica”

*I programmi potrebbero subire alcune modifiche a seconda dello studente e del suo approccio personale allo strumento.

Il programma prevede lo studio nei sui diversi livelli di preparazione in:

Studio della Teoria (I livello, II livello, III livello)

Studio dell’armonia moderna (I livello, II livello, III livello)

Studio del Ritmo  (I livello, II livello, III livello)

 

Studio delle tecniche applicate allo strumento per chitarra solista e ritmica  (I livello, II livello, III livello)

 
I LIVELLO

-altezza e durata dei suoni;

-scala diatonica e scala cromatica;

-le chiavi musicali;

-segni di alterazione (diesis, bemolle, ecc …);

-alterazioni fisse e momentanee;

-la divisone: tempi semplici e tempi composti;

-il punto, la legatura di valore e di portamento;

-gruppi irregolari (la terzina);

-lo swing, lo shuffle

-gli accenti musicali e la sincope;

-le tonalità maggiori e relative minori;

-le scale minori;

-teoria degli intervalli;

-le triadi;

-armonizzazione della scala maggiore e minore naturale a tre voci;

-la scala pentatonica maggiore e minore .

 

II LIVELLO

-armonizzazione della scala maggiore e minore naturale fino a sette voci;

-voci dell’accordo, addizioni ed estensioni;

-accordi di I, II, III e IV specie;

-accordi sospesi e di 6a;

-i modi;

-voicing e rivolti degli accordi;

-slash chords;

-teoria della siglatura degli accordi;

-armonia modale e funzione enarmonica delle voci dell’accordo, addizioni ed estensioni;

-le cadenze;

-le modulazioni;

-cadenze e riff modali;

-interscambio modale;

-sostituzioni diatoniche e aree tonali;

-le scale pentatoniche e le scale blues;

-analisi armonica di successioni di accordi

 

III LIVELLO

-La scala minore armonica

-armonizzazione della scala minore armonica;

-modi della scala minore armonica;

-accordi modali della scala minore armonica

-armonia tonale e modale e funzione enarmonica delle voci dell’accordo/addizioni/estensioni;

-slash chords e poly chords

-sostituzioni diatoniche e aree tonali;

-sostituzione dell’accordo di settima di dominante con l’accordo di settima diminuita;

-dominanti secondarie e sopratoniche secondarie;

-interscambio modale;

-pitch axis;

-analisi armonica di successioni di accordi

-strutture principali dei brani (Blues, AABA..)

 

Studio del Ritmo

La frazione. Cosa indica il numeratore, e cosa indica il denominatore
I valori di durata
Il battere e il levare
Differenza fra tempo e ritmo
La divisione e la suddivisione
Metri binari e metri ternari ( Primari)
I metri secondari ( 5, 6,7 )
Gli accenti metrici, ritmici e dinamici.
Tempi semplici, composti e irregolari
Sincope e contrattempo ( Variazione degli accenti forti e deboli sull’unità di tempo.)
I movimenti della mano nella pratica del solfeggio.
Quanti tempi sono? 2 tempi
Misura binaria o ternaria? Binaria
Quante suddivisioni? 4 sudd.
Qual’è l’unità di misura? Due quarti
Unità di tempo? Un quarto
Unità di suddivisione? Un ottavo
Semplice o composto? Semplice
Tempo relativo? 6/8
Analisi della Misura Esempio in 2/4

 

Studio Tonalità Maggiore

Armonizzare la scala con accordi a 4 voci
Individuare le ‘speci’
Individuare le ‘aree armoniche’.
Scomposizione di ogni accordo a 4 voci in posizione fondamentale e nei sui tre rivolti. Cantare tutto nota per nota e provare a ricordarsene il suono.
Comporre le seguenti cadenze: Perfetta ; Plagale; Composta ed Evitata.
Individuare nelle singole cadenze le note in comune fra gli accordi.
Fare sempre attenzione alla sensibile della scala, il settimo grado e la contro-sensibile, il quarto grado.
Comporre progressioni armoniche da 4 a 8 misure e analizzarle.
Individuare tutte le Dominanti Secondarie e i loro rivolti. Individuare la scala di appartenenza.
Comporre progressioni armoniche con dominanti secondarie.
Comporre una melodia senza alterazioni, oltre le possibili aventi la scala maggiore in questione, su progressioni con dominanti secondarie.
Individuare le tre scale pentatoniche maggiori che si possono generare all’interno di essa e loro relative minori.
Tabella gradi- esercitazione.

1 2 3 4 5 8 7 6
2 6 8 3 5 7 8 3
4 5 6 8 2 6 7 4
7 4 5 6 3 5 1 7
Annunci